Soluzioni Enterprise di Cybersecurity

Soluzioni Enterprise Di Cybersecurity

NEXT GENERATION CYBERSECURITY SOLUTIONS

Offriamo tecnologie di sicurezza che vi aiuteranno a soddisfare le vostre policy ed i vostri obiettivi normativi ed aziendali. Il ricco set di controlli e funzionalità che offriamo è in continua espansione.

Alcuni esempi delle nostre soluzioni

CYBER SECURITY POSTURE (CSP)

Quando gli hacker identificano i loro obiettivi, effettuano una ricognizione degli asset informatici degli stessi. Eseguono silenziosamente la scansione e la mappatura della vostra esposizione su Internet, scoprono le vostre applicazioni cloud e web, raccolgono credenziali rubate e identificano i vostri dati e le vostre risorse critiche senza essere notati.

Gli hacker sfruttano quindi risorse di intelligence open source come scanner su Internet, dark e deep web, social network, motori di ricerca, backup di database trafugati e anche servizi di sicurezza legittimi.

 

BREACH AND ATTACK SIMULATIONS (BAS)

Le normative europee sulla privacy dei dati incentrate sul regolamento GDPR richiedono, tra l’altro, che le violazioni dei dati (Data Breach) vengano segnalate al Garante della Privacy entro 72 ore; L’esecuzione regolare di Breach and Attack Simulation per identificare potenziali rischi di esfiltrazione o distruzione dei dati può aiutare i team di Privacy e Compliance a gestire correttamente i dati personali dei quali sono responsabili.

Breach and Attack Simulation utilizza in modo sicuro migliaia di script offensivi e metodi di violazione per illustrare dove le difese aziendali possono essere vulnerabili agli attacchi e ai rischi di violazione e di esfiltrazione dei dati. Ecco un paio di modi in cui è possibile utilizzare Breach and Attack Simulation nel contesto GDPR:

  • Eseguire simulazioni di violazione per identificare i percorsi di potenziale esfiltrazione dei dati e suggerire le azioni correttive.
  • Eseguire simulazioni di violazione per verificare che i dati personali conservati nei data center dell’Unione Europea non lascino la stessa o che non vi siano percorsi di esfiltrazione o di “lateral movement” da parte di utenti autorizzati
  • Comprendere quali azioni prioritarie di risoluzione si dovrebbero intraprendere per ridurre il rischio di violazioni dei dati personali nella propria organizzazione.